Come scegliere il giusto social network

Quante volte avete sentito ripetere la frase “Se non sei sui social è come se non esistessi”? Tante immaginiamo, soprattutto se con la parola social intendiamo Facebook. 
Ecco che, presi dal panico, vi siete affrettati a creare una pagina (se non un profilo) per la vostra attività su Facebook, avete messo due foto fatte al volo con lo smartphone come immagine profilo e copertina e il gioco è fatto. Magari avete pure creato un profilo Instagram, ovviamente finito nel dimenticatoio perché non avete il tempo di scattare foto. 

Meglio pochi ma buoni.

Indubbiamente essere presenti sui social network oggi è fondamentale per un’attività. Nell’era degli smartphone sempre più utenti cercano dati e informazioni anche tramite i social, perciò su queste piattaforme bisogna esserci. Ma, ancor più che esserci, è fondamentale essere attivi. Non ha senso aprire dieci profili su tutti i social network possibili immaginabili per poi scoprire che l’ultimo post risale a due anni fa o che i messaggi degli utenti non ricevono risposta. 
In questi casi, il detto “meglio pochi ma buoni” è quanto mai provvidenziale. Ogni social network ha un suo linguaggio specifico che corrisponde a un determinato tipo di contenuto più efficace di altri e che andrà a interessare a un determinato tipo di pubblico.

Dov’è il mio target?

La domanda che un’attività deve porsi, dunque, prima di iniziare la “caccia ai social” è: chi sono io e che messaggio voglio veicolare? Soprattutto, chi è il mio cliente tipo, il mio target?
Capito chi è il vostro target potrete capire cosa interessa di più a loro e quali social network o piattaforme frequenta di più. Ad esempio, Instagram ha un’utenza media molto giovane, in media sotto i 25 anni. È chiaro che, per la mia industria meccanica, non è un canale adatto. Al contrario, per un brand di abbigliamento potrebbe essere la scelta più azzeccata. Su Youtube girano contenuti video, ma che senso ha che io abbia un canale se poi non riesco a produrre materiale in maniera continuativa e originale?

Prima di agire, pensate. È meglio avere due social ben gestiti che dieci a malapena presidiati

Anche voi magari avete fatto questo errore? Niente paura, la nostra web agency a Verona vi consiglierà la miglior soluzione per tornare sulla retta via (social)!